Supporto psicologico: cosa si intende?

Quella dello psicologo è una professione che risulta essere alle volte legata a pregiudizi, seppure, rispetto al passato, le persone tendono finalmente a stigmatizzare meno chi si rivolge a tale professionista della salute mentale.

La competenza di altre figure professionali (si pensi agli architetti, agli avvocati o ai commercialisti) è qualcosa che risulta intuitiva in modo diretto e facilmente osservabile: quella dello psicologo risulta esserlo molto meno.

Lo psicologo è uno studioso della vita mentale, delle emozioni e del loro rapporto con il pensiero, con la capacità di riflettere e del prendere decisioni; è un professionista dell’ascolto attivo, il cui campo di intervento non è rivolto solamente ai disturbi del pensiero e del comportamento, ma si estende anche a tutte le forme del disagio emotivo e interpersonale.

Servizi di supporto ed intervento psicologico

Cosa attendersi da uno psicologo?

Quando si pensa alla consulenza psicologica o alla psicoterapia, sono molti a prefigurarsi un intervento che vada ad agire sulla persona al fine di aiutarla a disfarsi dei suoi “difetti” e/o dei sui meccanismi di comportamento reiterati che gli producono sofferenza e disagio.

In realtà questa risulta essere una visione semplicistica e, da un punto di vista funzionale, decisamente poco efficace; pertanto rischia di essere un presupposto sterile rispetto al cambiamento richiesto.

Gli interventi messi in atto, piuttosto, sono interventi in cui il “problema” viene ricercato sia nel rapporto tra le persone e i loro contesti (es. lavoro, famiglia, amicizie) sia nella persona stessa, ovvero nella sua struttura di personalità, nel suo vissuto, nelle sue qualità, nelle sue risorse e nei suoi limiti.

Non è un percorso facile, soprattutto in certi specifici “momenti”, ma riserva sempre occasioni di crescita, comprensione e cambiamento.

In assenza di giudizio.